Featured

Sterline ORO

Questo è l’estratto dell’articolo.

Annunci

elisabettaii_2017_sterlina

Le Sterline non a valore numismatico ma al prezzo legato all’oro contenuto, “bullion coin” all’americana, sono le monete più trattate per tesaurizzazione-risparmio e regalia. Le più conosciute e trattate sono il tipo “nuovo conio” molte volte abbreviato con N.C. cioè le emissioni della Regina Elisabetta II dal 1957 al 1984; i motivi di questa scelta sono dati dalla conservazione generalmente elevata, da splendido/quasi fior di conio al quasi fior di conio, ai bordi con contorno rigato netto e ben rilevato ( escluso il 1957 con bordo fine e debole al contatto ) ed i rilievi belli e decisi senza tracce di usura del tempo.

Il tipo antico, conosciuto come “vecchio conio” (V.C.) sono le sterline emesse a partire dalla Regina Vittoria, passando per Edoardo VII fino a Giorgio V. Sono monete che hanno avuto circolazione sia come moneta spesa sia come tesaurizzazione ed è purtroppo facile trovarle molto usurate e/o segnate sul bordo per cadute;Il punto forte della vecchia monetazione è il bel colore oro antico dato dalla lega con argento. Generalmente il prezzo del “vecchio conio” è inferiore di qualche euro in confronto al tipo nuovo; noi consigliamo ai nostri client,i di acquistare il tipo antico solo in bella conservazione; oltre alla bellezza del conio, c’è il risparmio sul prezzo a parità dello stesso peso contenuto. Chissà che alla morte della Regina, diventando tutte “vecchio conio” non si allineeranno  i prezzi al nuovo?

Gibilterra – Elisabetta II – 1 Royal 1999

gibilterra_1_royal_oncia_oro

GIBILTERRA – Elisabetta II – 1 Royal 1999 (oncia d’oro) – D/ Elisabetta II con corona gotica a s. – data; R/ 4 cherubini – peso e valore – Peso 31.1030 g – Titolo 9999 millesimi – Diametro 32.7 mm – Bordo zigrinato fine.

Nella vasta coniazione moderna di Gibilterra, questa monetazione (Royal) iniziò nel 1991 nei tre metalli principali oro, argento e rame per terminare nel 2000; per alcuni anni vennero coniate monete con degli angeli ( singolo, due e quattro) ed è una delle poche monete con questo soggetto che solitamente compare solo nelle medaglie; Come tutte le monete in oro puro è moneta molto delicata; stimati 50000 pezzi coniati.

Repubblicapina

REPUBBLICA CISALPINA (1800-1802) Scudo da 6 lire – (1799/1800-VIII) zecca di Milano – D/ Figure allegoriche della Francia e della Rep. Subalpina – R/ Scritta in 4 righe entro corona di lauro – Peso 23,13 grammi – diametro  39/40  mm – titolo 896 millesimi  –  contorno: scritta in rilievo tra ornati – Moneta Rara e ricercata.
La Repubblica Cisalpina venne fondata nel 1797 per esser soppressa nel 1799 a seguito della vittoria Austro-russa; ripristinata da Napoleone I dopo la battaglia di Marengo del 14 giugno 1800, venne trasformata in Repubblica Italiana nel 1802 fino al 1805 con la costituzione del Regno d’Italia; questo secondo periodo è l’unico che ha prodotto monete, solo due monete in argento che sono lo scudo da sei lire  e il 30 soldi  (1801-anno IX).